0113496784

Crac della Banca Popolare di Bari

On 29 Gennaio, 2020

Crac della Banca Popolare di Bari

Crac della Banca Popolare di Bari, le azioni legali dei clienti

Hai sottoscritto azioni della Banca Popolare di Bari e sei preoccupato per le ultime notizie riportate da tutti i media? Temi che il commissariamento della Banca possa pregiudicare definitivamente il tuo investimento?

Gli ultimi mesi sono stati caratterizzati da eventi di estrema rilevanza per le sorti della Banca. Il 13 dicembre scorso la Banca d’Italia ha, difatti, posto l’istituto barese in amministrazione straordinaria per le gravissime perdite patrimoniali riscontrate. Nei giorni immediatamente successivi, il 17 dicembre, la CONSOB ha disposto la sospensione delle negoziazioni, in ogni sede, di tutti i titoli emessi o garantiti dalla Banca Popolare di Bari. Il valore delle azioni detenute dai risparmiatori, pertanto, risulta allo stato del tutto annullato. Il salvataggio della Banca garantito dallo Stato ha consentito di evitare il fallimento ma nulla è stato disposto, in questa fase, per i singoli azionisti.

E’ imprescindibile, dunque, in questo cruciale e delicato momento di incertezza, attivare quanto prima le necessarie azioni per vedere riconosciute le numerose irregolarità che hanno caratterizzato la sottoscrizione dei titoli. Solo così si potrà, difatti, far valere un legittimo titolo che possa essere idoneo al recupero del capitale investito in ogni possibile scenario che verrà a configurarsi nei prossimi mesi.

Nella maggior parte degli investimenti, difatti, si riscontrano:

  • VIOLAZIONE DEI DOVERI INFORMATIVI: non sono state fornite le informazioni specifiche sulla natura e sui rischi dei singoli prodotti finanziari sottoscritti, in violazione della normativa in materia, rendendo impossibile un investimento consapevole
  • VIOLAZIONE DEI DOVERI INFORMATIVI IN TEMA DI ILLIQUIDITA’: considerata l’impossibilità di vendere i titoli e liquidare, così, l’investimento, l’intermediario avrebbe dovuto dare specifiche e dettagliate informazioni sulla illiquidità del titolo, ovvero proprio sulla scarsa probabilità di vendere, rendendo edotto l’investitore delle difficoltà di smobilizzo. Adempimenti che non sono stati rispettati, in totale violazione dei doveri di legge
  • INADEGUATEZZA DELL’INVESTIMENTO: in moltissimi casi, l’investimento si è dimostrato del tutto inadeguato: – sotto il profilo oggettivo (ad es. per eccessiva concentrazione, essendo stato investito l’intero capitale su unico titolo) -sotto il profilo soggettivo, essendo state fatte sottoscrivere azioni a soggetti privi di esperienza in materia finanziaria a cui, pertanto, non avrebbero potuto essere venduti prodotti così rischiosi.

Per poter verificare la regolarità del proprio investimento, ci si potrà rivolgere a ATUB ASSOCIAZIONE CONSUMATORI, che potrà fornire una prima valutazione. In caso di irregolarità, i legali dell’Associazione, specializzati nel contenzioso bancario e radicati sul territorio, assisteranno l’investitore davanti all’Arbitro per le Controversie Finanziarie (ACF) istituito presso la CONSOB, che ha già da tempo riscontrato, in modo costante, i gravi inadempimenti della Banca Popolare di Bari, riconoscendo il diritto alla restituzione del capitale investito.

Per informazioni e approfondimenti è possibile contattarci anche all’indirizzo info@atub.it

  • By admin  0 Comments 

    0 Comments

    Leave a Reply

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *