0113496784

Anche la commissione per estinzione anticipata nel TEG

On Febbraio 25, 2019

Anche la commissione per estinzione anticipata nel TEG

Tribunale di Pavia 15 gennaio 2019 n.77

La commissione per l’estinzione anticipata è un costo che il cliente della banca paga, quando prevista dal contratto, nel caso in cui estingua il mutuo in anticipo, parzialmente e totalmente. E’ quindi un costo connesso al credito che quindi, ai fini di valutare la possibile usurarietà del contratto, va annessa al computo del TEG. Ciò detto anche se la penale non è pagata in quanto il mutuo mai estinto, ossia anche se l’evento dell’estinzione anticipata non si è mai verificato, o non si è ancora verificato. Questo perché la penale per l’estinzione anticipata rileva ai fini dell’usura anche se solo promessa e/o pattuita. 

L’art. 644 c.p. che norma l’usura, e la relativa legge di interpretazione autentica (L. 24/01) non distinguono tra costi effettivi o solo possibili. La disposizione di legge infatti stabilisce che “… per la determinazione del tasso di interesse usurario si tiene conto delle commissioni, remunerazioni a qualsiasi titolo e delle spese, escluse quelle per imposte e tasse, collegate all’erogazione del credito”.  Dal punto di vista delle conseguenze civilistiche della violazione alla norma di cui sopra la L. 108/96 ha modificato l’art. 1815 c.2 c.c. in senso che “se sono convenuti interessi usurari, la clausola è nulla e non sono dovuti interessi”. Sulla base di questo principio il mutuatario ha diritto, nel caso di superamento del tasso soglia, alla restituzione degli interessi pagati. 

Infine, sulla base dell’interpretazione autentica della L. 108/96 in materia di usura, ai fini dell’applicazione dell’art. 644 c.p. e dell’art. 1815 c.2 c.c. è chiarito che il momento in cui va valutata la possibile usurarietà del tasso di interesse (sia corrispettivo o moratorio) è quello della pattuizione, ossia il momento in cui il tasso di interesse è promesso o convenuto, a qualunque titolo, indipendentemente dal momento del pagamento.

La nostra associazione condivide questo orientamento ma non condivide la tecnica matematica di sommare algebricamente tutti i tipi di costi previsti dal contratto, includa la commissione per estinzione anticipata. Questa infatti va inserita nel ricalcolo dei flussi di cassa all’interno della formula matematica che rileva il TEG.  

  • By Emiliano Prelle  0 Comments 

    0 Comments

    Leave a Reply

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *