0113496784

Archive for Marzo 2018

On Marzo 29, 2018

Mutuo senza interessi se il tasso di mora supera la soglia di usura

Tribunale di Bari – 17 marzo 2018 Il Giudice ribadisce il concetto per cui quando gli interessi moratori pattuiti nel mutuo superano il tasso soglia di usura allora il mutuo diventa non oneroso. Gli interessi moratori infatti sono anch’essi sottoposti alla vigenza della legge antiusura n.108/96. Nel caso specifico il Giudice ribadisce che nel caso
On Marzo 28, 2018

L’assicurazione va inclusa nei costi della cessione del quinto per rilevare l’usura

Tribunale di Massa – 11 ottobre 2017 Il Giudice condanna la banca a rimborsare al cliente tutti gli interessi pagati da quest’ultimo per il finanziamento (cessione del quinto) e tutte le spese sostenute per accenderlo (assicurazione, commissioni, spese intermediazione). Questo ai sensi dell’art. 1815 c.2 c.c. perché il finanziamento era stato pattuito con interessi usurari
On Marzo 26, 2018

Il tasso di mora supera la soglia, il mutuo è usurario

Tribunale di Brindisi – 01 marzo 2018 Il tasso di mora del mutuo era superiore al tasso soglia di L. 108/96 antiusura. Il Giudice decide, allineandosi alla Corte di Cassazione (23192/17), che il mutuo debba essere gratuito, ossia senza interessi. Pertanto sospende la procedura esecutiva in atto e dichiara illegittima la stessa. Trib. Brindisi 01 marzo
On Marzo 5, 2018

L’assicurazione che sembra “facoltativa” sul finanziamento

ABF Arbitro Bancario Finanziario – Collegio Torino,  28 febbraio 2018 Pronuncia favorevole ATUB. Il Collegio giudicante accoglie il ricorso del nostro assistito che ottiene il rimborso degli interessi pagati in eccesso rispetto a quelli ricalcolati a tasso BOT (circa 10.000 euro). Nel finanziamento contestato infatti la banca indicava un TAEG errato e sottostimato che infatti
On Marzo 5, 2018

Commissione di estinzione anticipata e mutuo in usura

Tribunale di Busto Arsizio – 26 gennaio 2018 Il Giudice condanna la banca a rimborsare quanto pagato dal cliente a titolo di interessi e ad addebitargli solo più la quota capitale del mutuo ai sensi dell’ art. 1815 c.c. Il mutuo pertanto diventa a titolo non oneroso, ad interessi zero. Il contratto di mutuo infatti